CLICCA QUI per i contatti della sede.

Perché proprio gialloverdeblu?

fumetto Era l’anno scolastico 1998-1999 quando è stato indetto il concorso “Diamo un nome alla scuola”aperto a tutto il comune.

Una commissione, formata da insegnanti, rappresentanti dei genitori, sindaco e dirigente scolastico, ha vagliato le varie proposte e scelto il nome "Gialloverdeblu" a ribadire la centralità del bambino all'interno della nostra scuola.

Infatti il giallo è il colore dei bambini di tre anni, il blu quello dei bambini di quattro anni e il verde quello dei bambini di cinque anni. Col tempo, col variare della normativa, la scuola ha potuto accogliere anche i bambini rossi ovvero quelli di due anni e mezzo.

I bambini gialloverdeblu e rossi sono bambini che amano e difendono la natura.

Ogni anno infatti vengono proposti progetti che mirano a far conoscere l’ambiente circostante. Gli stessi colori giallo, verde e blu sintetizzano l’ambiente in cui i bambini vivono fatto di sole, colli e cielo.

Ecco perché la scuola dell’infanzia di Fontanafredda è Gialloverdeblu, perché LA SCUOLA È…. I BAMBINI STESSI, IL LORO COLORE LE LORO SFUMATURE!!!!

La Scuola dell’infanzia funziona a 40 ORE SETTIMANALI SU 5 GIORNI DALLE 08:00 ALLE 16:00

 

La giornata scolastica

  • 8.00-9.00 > ACCOGLIENZA dei bambini e gioco libero negli angoli predisposti in salone
  • 9.30 > MERENDA
  • 9.45-10.30 > ATTIVITÀ di routine (calendario, giochi insieme)
  • 10.30-11.45 > ATTIVITÀ DI PROGETTO
  • 11.30 > Possibilità di uscita per chi non si ferma per il pranzo
  • 11.45-12.30 > PRANZO (la mensa è interna: la cuoca cucina il cibo nella cucina della scuola:il menù è concordato con la dietologa)
  • 12.30-13.45 > gioco libero in giardino o in salone (possibilità di uscita per chi non si ferma nel pomeriggio)
  • 13.45-15.30 > attività per i bambini di 5 anni e riposo per gli altri (bambini di 3 - 4 anni) 
  • 16.00 > USCITA

Il servizio mensa con cuoca e cucina interna e il servizio scuolabus sono erogati dal comune di Cinto Euganeo

 

Progettazione delle attività educative

La progettazione delle Attività Educative vuole proporre ai bambini un percorso di apprendimento finalizzato a “consolidare l’identità, sviluppare l’autonomia, acquisire competenze e vivere prime esperienze di cittadinanza”. E’ un Piano di lavoro suddiviso in progetti che si sviluppano attraverso i Campi di Esperienza: Il sé e l’altro; Il corpo e il movimento; Immagini, Suoni,  Colori; I discorsi e le parole; La conoscenza del mondo; con riferimento alle Indicazioni Nazionali per il Curricolo della scuola dell’infanzia e del prima ciclo di istruzione (4 sett. 2012)

attivita 1attivita 2attivita 3